It’s Time to Change (also for us) – la sensibilizzazione in psichiatria

Cosa fareste se un/a vostro/a collega, dopo ani di assenza dal lavoro per una sofferenza psichica, tornasse? Cosa gli direste? …

 

E se un/a vostro/a compagno/a dicessi di sentirsi depresso/a e ansioso/a? Gli credereste? La scuola farebbe qualcosa per lui/lei, per la sua condizione?

Beh… nel primo caso nemmeno io ho la risposta pronta, ma sul secondo invece posso dirlo con certezza: in Italia non ci sono protocolli scolastici disponibili per questo tipo di urgenza. Ma in Inghilterra si. La persona che ho in mente è stata fortunata? No. Semplicemente è predisposto un “piano di emergenze” per studenti che soffrono di problematiche psicologiche o psichiatriche ma che, ovviamente, non vogliono interrompere la propria carriera scolastica. Se ne può parlare tranquillamente con i professori e i compagni ti incoraggiano a farlo. E, stranamente, il docente capisce, ascolta e propone soluzioni, ovviamente pragmatiche e centrare sul carico di studio e sull’organizzazione scolastica non medica. Ma non pensate che sia cosa da poco!

Insomma abbiamo chiuso i manicomi, ma non abbiamo aperto le menti. Nel Regno Unito un’associazione per la lotta allo stigma spicca più delle altre: si tratta di Time to Change, che ha preso piede nel 2007 (https://www.time-to-change.org.uk/). La propaganda è molto di impatto (soprattutto video, come quelli che vedete riportati) e grazie anche a finanziamenti si è riusciti a sperimentarla su larga scala, ad esempio nei cinema sottoposta sotto forma di trailer, andando poi a studiarne la riuscita. Ciò che conta per Time to Change non è tanto l’informazione mirata a persone fragili che quindi potrebbero recarsi più precocemente ai servizi, quanto quella diffusa soprattutto alle altre persone che saranno quelle a fare la differenza: creare una rete sociale supportiva e non evitante, in modo da minimizzare l’impatto sociale della malattia.

 

 

Nella tua classe, uno compagno su quattro sperimenterà nel corso della vita una qualche forma di disagio psichico. Potresti essere tu o potresti essere quello che l’aiuterà… o entrambi.

 

Glenda Galimberti

Annunci