Cambiamo punto di vista… in rete

Sta per concludersi parte di questo bellissimo progetto, a cui stiamo partecipando, creato inizialmente presso l’Istituto Comprensivo di Luzzara (Reggio Emilia) in collaborazione con Aut Aut (associazione dei famigliari) e l’AUSL e oggi adottato anche da Reggio, Gualtieri e Reggiolo. Si tratta di un attivazione di una rete che possa permettere una maggiore inclusione e presa in carico condivisa delle varie figure che ruotano su minori con autismo a scuola, in ambulatorio e su territorio.

Le colleghe Patrizia Freddi, Susanna Magnanini, Elisa Bonucchi, Erika Rivasi, Giada Barbi e Virginia Giuberti hanno pubblicato i risultati del progetto 2015-2016 sulla rivista “Autismo e disturbi dello sviluppo” edita da Erikson.

Gli obiettivi specifici del progetto erano quelli di:

  • trasformare il senso di impotenza e frustrazione degli insegnanti curricolari e di sostegno che operano con alunni con ASD in un nuovo approccio metodologico
  • far acquisire conoscenze sul disturbo alle figure di riferimento scolastiche e non degli alunni in carico
  • stabilire obiettivi realizzabili per i rispettivi PEI
  • facilitare l’inclusione in classe e la socializzazione
Annunci